Scopello e Castellammare del Golfo

Tra faraglioni, tonnare e borghi

Famoso per i maestosi faraglioni che dominano il paesaggio, l´antica tonnara, tra le più pescose di tutta la Sicilia) e la torre saracena di avvistamento, Scopello offre al visitatore un paesaggio incantevole, utilizzato recentemente anche da alcune famose produzioni cinematografiche ( il commissario Montalbano, Ocean Twelve, etc.)

Scopello, nonostante sia per lo più una meta balneare ( che ospita tra l´altro anche diversi diving center ), offre anche un ricco patrimonio storico e culturale, grazie alla conformità ed alla storia del piccolo nucleo abitativo principale, uno splendido paesino di casupole in pietra e un perfetto esempio di baglio del XVIII sec. Con questo termine si indicano i tipici casolari della campagna locale che, soprattutto tra '700 e '800, rappresentarono un vero e proprio microcosmo di cui facevano parte la famiglia del proprietario terriero e i contadini che lavorano le sue terre. Il baglio di Scopello attualmente ospita un bar, un ristorante e alcuni negozietti di prodotti artigianali dove è possibile acquistare la coloratissima ceramica del luogo. Nei dintorni merita una visita anche un antico forno dove è possibile gustare il famoso "pane cunzato".

A pochi chilometri di distanza, chiude la costa trapanese la cittadina di Castellammare del Golfo. La sua ampia insenatura è dominata dal magnifico castello a mare, originariamente collegato all´abitato da un ponte levatoio, attorno al quale in origine si è sviluppata la città. Oggi tutte le attività castellammaresi ruotano intorno al magnifico porto che, nato sull´antico emporium segestano, è uno spettacolo di cui godere anche dall´alto, dai declivi rocciosi vicini.