Marsala e il museo della nave punica

Ottimo Vino e grande fascino

Conosciuta in tutto il mondo per il suo vino liquoroso e per la grande tradizione nella coltivazione e vinificazione, Marsala è una città ricca di storia e di fascino. Fu il luogo dello sbarco di Garibaldi in Sicilia e, in epoca pre-romana, capitale dei Fenici di Sicilia (che la fondarono subito dopo la distruzione di Mozia). Il nome attuale deriva dall´appellativo Marsah el Ali, porto di Ali.

Una delle principali attrazioni della città è sicuramente il museo archeologico di Baglio Anselmi, un ex cantina vinicola che ospita oggi i frammenti della nave punica ritrovata nelle acque antistanti la costa e risalente al III secolo a.C. che ha permesso di capire la tecnica navale costruttiva dei Fenici. Interessante anche la parte dedicata agli altri reperti (corredi funerari, ceramica, gioielli, lapidi e mosaici). Tuttavia non si può lasciare la città senza aver degustato il vino Marsala facendo una capatina in una della tante cantine vinicole. Il Marsala venne diffuso e promosso quasi per caso, da un uomo d´affari inglese che nel 1773 decise di esportarlo in tutto il mondo in concorrenza al Porto e allo Sherry. Il segreto di questo vino D.O.C. con i suoi 18 gradi alcolici, sta nell´invecchiamento nelle botti di rovere che può durare a seconda della denominazione anche più di dieci anni.